Anche le associazioni sportive e le associazioni di volontariato sono soggette a normative e leggi riguardanti la sicurezza degli operatori, le regolarità delle attività gestite in pieno rispetto di principi riguardanti la salute delle persone.
Sia gli operatori in società e associazioni sportive che i volontari sono sottoposti a norme e indicazioni provenienti dall’attuale pietra miliare della sicurezza sul lavoro italiana. Il Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro D.lgs 81/08.

Sicurezza sul lavoro nelle associazioni

Per quanto riguarda il mondo del volontariato il primo testo a cui fare riferimento e ultimo cronologicamente è l’arcinoto Decreto Milleproroghe di fine 2010, ovvero il Decreto Legge 29 dicembre 2010, n. 225, che ha fissato al 31 marzo 2011 le scadenze riguardanti l’adeguamento degli operatori nel volontariato e nelle cooperative sociali alle normative in materia sicurezza sul lavoro previste del D.lgs 81/08 Testo unico sulla sicurezza sul lavoro.
Il D.lgs 81/08 anche in questo caso richiamato, al momento della pubblicazione ha suddiviso il volontariato in due sezioni: strutture nazionali, nelle quali annoverava Croce Rossa, Vigili Del Fuoco,Soccorso Alpino; servizio civile e associazioni di volontariato,ec. nelle quali venivano considerati tutti gli altri operatori spontanei di ogni associazione nazionale o locale.

Per entrambi il Decreto Milleproroghe prevede che si adeguino alla sicurezza su lavoro adempiendo a quanto osservato dal Testo Unico nell’ Art. 3. Campo di applicazione, che si riferisce “a tutti i settori di attività, privati e pubblici, e a tutte le tipologie di rischio […] istituti di istruzione ed educazione di ogni ordine e grado, delle organizzazioni di volontariato di cui alla legge 1° agosto 1991, n. 266″.

La Legge 1991 n.266 a cui il Decreto Milleproroghe, e quindi il D.lgs 81/08 si rifanno è la notissima“Legge quadro sul volontariato”, il codice cruciale e basilare dal quale partono definizioni, aspetti,regole, compiti di tutte le associazioni e organizzazioni volontarie italiane. Dalla più grande alla più piccola e locale.

Norme sulla sicurezza sul lavoro nelle Associazioni Sportive

La sicurezza sul lavoro per le associazioni sportive, è disciplinata come appena scritto dal Dlgs.81/2008. La figura del lavoratore delle associazioni è assimilabile a quella del lavoratore definita dal Testo unico sula Sicurezza sul lavoro, che lo identifica come “la persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge una attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere un’arte o una professione…”.